Bevande a base di soia: attenzione agli zuccheri aggiunti

Le proprietà anticariogene del latte bovino sono note da molto tempo ma oggi sono sempre più utilizzate come sue alternative alimentari le bevande vegetali, prevalentemente a base di soia. Queste rappresentano una preziosa fonte di lecitina (antagonista del colesterolo) e vitamina E (potente antiossidante essenziale per il benessere dell’organismo). Rispetto al latte tradizionale inoltre contengono meno grassi “cattivi” pur fornendo lo stesso apporto di proteine. Tuttavia spesso includono zuccheri, che vengono aggiunti per migliorarne il sapore. Uno studio clinico ha messo a confronto la qualità dello smalto dei denti dopo assunzione di latte bovino e dopo il consumo di una bevanda di soia del commercio contenente zuccheri, studiando campioni di saliva prelevati immediatamente dopo aver bevuto i due prodotti.

Questa ricerca ha evidenziato che, se utilizzata in modo continuativo, prolungato e regolare, la bevanda a base di soia predispone alla demineralizzazione dello smalto dentale, mentre l’assunzione con le stesse modalità di latte bovino ne favorisce la remineralizzazione.

Pertanto, sebbene le bevande a base di soia siano prodotti con preziose qualità e possano pertanto essere promosse a pieno titolo quali alternative salutari al latte bovino, bisogna fare attenzione che non contengano troppi zuccheri aggiunti che le rendono più cariogene rispetto al latte animale.

I commenti sono chiusi