Le regole “salva gengive” in vacanza

La Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (SIdP) indica le regole ‘fai da te’ per prendersi cura di denti e gengive anche in vacanza. SIdP chiede ai cittadini di mantenere alta l‘attenzione sulla propria salute orale anche nel tempo libero e per fare questo, oltre a spazzolino, dentifricio e altri presidi di igiene, come il filo interdentale o lo scovolino, propone una dieta che potrebbe ridurre del 40% l’infiammazione gengivale.

Il primo è più importante passo è infatti migliorare la dieta”, inserendo nei menù “cibi amici” come peperoni, rucola, arachidi, uova, sgombri, tonno, salmone, gamberi, ostriche, funghi, uva, kiwi ribes, ananas e mele.

Questi sono i 7 consigli di self care che SidP lancia ai pazienti per la salute di denti e gengive:

  1. Aggiorniamoci: le malattie gengivali sono frequenti, è importante saperne riconoscere i sintomi.
  2. Recuperiamo il benessere psicofisico: con qualche giorno di vacanza diminuiamo lo stress.
  3. Muoviamoci: è sufficiente mezz’ora al giorno dell’attività fisica preferita, dalla camminata al ballo.
  4. Laviamo le mani: è bene seguire rigorose norme igieniche, anche se si trascorre il proprio tempo all’aperto.
  5. Diciamo addio alle brutte abitudini, come fumo o eccessivo consumo di alcol.
  6. Mangiamo sano, portando in tavola più frutta, verdura e pesce.
  7. Portiamo con noi lo spazzolino, perché l’igiene orale non deve andare mai in vacanza.

Per conoscere i sintomi più frequenti e sapere come comportarsi in caso di disturbi”, è consultabile il sito www.gengive.org dedicato alla salute orale e la App gratuita  GengiveInForma, realizzata dagli esperti parodontologi proprio per accompagnare cittadini e pazienti nel miglioramento della salute orale.

I commenti sono chiusi.