Patologie del cavo orale

Sono in aumento i tumori del cavo orale, con circa 43.000 nuovi casi/anno in Italia  tra cui sempre più giovani (40%). Tra le cause, innanzitutto una diagnosi tardiva, spesso causata dalla scarsa propensione degli italiani a sottoporsi a visite odontoiatriche.

ALMENO UNA VOLTA L’ANNO RECATI AD UNA VISITA DI CONTROLLO DAL TUO DENTISTA DI FIDUCIA, QUESTO SEMPLICE GESTO POTREBBE SALVARTI LA VITA!

Tra i fattori di rischio del tumore del cavo orale i principali sono fumo e alcool. Altre condizioni favorenti sono la scarsa igiene orale, uno scorretto posizionamento di protesi dentarie, una dieta povera di frutta e verdura e l’infezione da Papillomavirus (HPV), (trasmissibile sessualmente).

PATOLOGIA ORALE 2RICORDA: CI SONO SEI SEMPLICI GESTI  CHE PUOI FARE PER FARTI SOSPETTARE UN TUMORE DELLA BOCCA:

  1. Tira fuori la lingua il più possibile e controlla con una garza anche lateralmente e posteriormente la presenza di eventuali macchie biancastre o rosse. Tasta la lingua e verifica se ci sono noduli o grumi. PS: La lingua è la parte più colpita dal cancro orale nei non fumatori.
  2. Prosegui a “tastare” guance e labbra per sentire eventuali noduli e verificare la presenza di macchie bianche o rosse.
  3. Esamina il pavimento della bocca contemporaneamente con due dita, una dal basso e l’altra dall’alto, (come in foto) e verifica la presenza di grumi o noduli.
  4. Controlla il palato per sentire grumi e noduli ed eventuali parti molli del palato.
  5. Palpa l’area del collo e della gola per sentire linfonodi che possono essere la spia di un’infezione o di qualcosa di più serio.
  6. Verifica se accusi dolore o bruciore di natura sconosciuta persistente alle labbra, alla bocca o in gola, sanguinamento o intorpidimento all’interno della bocca, mal di gola che non guarisce o sensazione della presenza di un corpo estraneo in gola, difficoltà o dolore durante la masticazione o la deglutizione, modificazioni della voce, dolore alle orecchie, ferite o placche rosse o bianco-rossastre che sanguinano e tardano a rimarginarsi, difficoltà crescente a una corretta masticazione.

IN PRESENZA DI UNO DI QUESTI SINTOMI NON PERDERE UN ATTIMO DI TEMPO: RIVOLGITI SUBITO AL TUO  DENTISTA DI FIDUCIA!

I commenti sono chiusi